Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

SLOVACCHIA: AL VIA IL PROGRAMMA PER LA XXIII SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO.

L’Ambasciata d’Italia a Bratislava partecipa alla XXIII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, dedicata al tema “L’italiano e la sostenibilità”, con un programma di iniziative ed eventi organizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava e diversi partner locali. In tale cornice l’Ambasciatrice d’Italia a Bratislava ha conferito ieri l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia alla Dott.ssa Miroslava Vallova, affermata traduttrice di numerosi romanzi del panorama letterario italiano in lingua slovacca e profonda conoscitrice dell’opera di Dante Alighieri.

In collaborazione con la cattedra di Romanistica dell’Università Costantino Filosofo ed il Vescovato di Nitra, si terrà il 17 ottobre presso la Cattedrale di S. Emmerano un concerto di musica medievale dell’ensemble italiano Murmur Mori, composto da Mirko Volpe e Silvia Kuro. Il giorno precedente, 16 ottobre, il duo si esibirà presso la Chiesa dei Francescani a Bratislava.

E’ inoltre previsto il lancio della terza edizione del concorso “Raccontare in Italiano”, aperto a studenti di italiano delle scuole superiori in Slovacchia e del primo ciclo universitario. Come nelle edizioni precedenti, i vincitori beneficeranno di alcune borse di studio per usufruire di corsi di italiano in diverse città del nostro Paese messe a disposizione dall’Associazione EDUITALIA. L’insegnamento della lingua italiana sarà inoltre al centro di un reportage – che verrà diffuso sui canali social dell’Ambasciata e dell’Istituto di Cultura – con protagonisti i docenti inviati dal MAECI della sezione italo-slovacca del Liceo “L. Saru” di Bratislava.

Il programma sarà inoltre arricchito di una collaborazione con l’Ambasciata di Svizzera presso la Repubblica Slovacca che prevede la presentazione, in un doppio appuntamento il 19 ottobre presso la Biblioteca Universitaria di Bratislava e presso la Facoltà di Pedagogia dell’Università Comenio, del romanzo “Per una fetta di mela secca” di Begoña Feijoo Fariña, autrice svizzera in lingua italiana. Il romanzo, pubblicato in lingua slovacca, ha ottenuto il riconoscimento della targa speciale della giuria del Premio Stresa di Narrativa 2021. Inoltre, in occasione della pubblicazione in slovacco del romanzo in lingua italiana “Divorzio di velluto”, semifinalista al Premio Strega 2022, l’autrice slovacca Jana Karsaiova effettuerà un ciclo di incontri a Bratislava, Banská Bystrica e Kosice.

A completare il programma una lezione incentrata sulla sostenibilità che la Dott.ssa Rossella Cottone, dottoranda presso il Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e Fisica dell’Università Tecnica Slovacca (STU), terrà presso l’Università Cattolica di Ruzomberok, alcune lezioni su Leonardo da Vinci – rivolte sia a universitari sia a studenti liceali – a cura della Prof.ssa Rosangela Libertini della Facoltà di Pedagogia dell’Università Cattolica di Ruzomberok e una lezione dedicata al tema della moderazione e del cambiamento nel panorama letterario italiano tenuta dalla Prof.ssa Carmen Mammola, lettrice di ruolo MAECI presso l’Università Comenius di Bratislava.