Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

01.11.2023 Commemorazione dei caduti italiani della Prima Guerra Mondiale presso il Cimitero di Šamorin

Mercoledì 1° novembre l’Ambasciatrice d’Italia Catherine Flumiani, accompagnata dall’Addetto per la Difesa Col. Angelo De Angelis e dall’Addetto Aggiunto Col. Riccardo Venturini, ha presenziato alla tradizionale commemorazione dei caduti italiani della Prima Guerra Mondiale presso il memoriale sito nel cimitero di Šamorín, dove sono sepolti 1992 soldati italiani internati e deceduti nella regione nell’ultima fase del conflitto.

Nel corso della cerimonia, alla quale hanno partecipato le autorità locali guidate dal Sindaco di Šamorín Csaba Orosz e una rappresentanza della Sezione Alpini Slovacchia guidata dal Presidente Alessandro Zazzeron, è stato reso omaggio ai caduti con la deposizione di una corona di fiori presso il monumento a loro dedicato. L’Ambasciatrice Flumiani ha altresì deposto una corona al monumento di San Floriano, patrono del corpo dei Vigili del Fuoco, in onore dei caduti slovacchi. Entrambi i momenti di raccoglimento sono stati accompagnati dalle note del Silenzio eseguito dal trombettista dell’Orchestra del Teatro Nazionale Slovacco Salvatore Cannuli.

L’Ambasciatrice ha sottolineato l’importanza di ricordare e rendere omaggio al sacrificio di coloro che hanno perso la vita dell’ adempimento del proprio dovere. In tale spirito, ha proseguito, la partecipazione delle autorità e dei cittadini di Samorin alla cerimonia assume particolare valenza e rappresenta un’ulteriore testimonianza dei legami d’amicizia tra Italia e Slovacchia.