Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Sanitaria ed economica

 

Sanitaria ed economica

ASSISTENZA SANITARIA
I cittadini italiani che si spostano nell’Unione Europea, in Svizzera, nello Spazio Economico Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein) e nei Paesi con cui sono state stipulate apposite convenzioni, possono fruire dell’assistenza sanitaria diretta presentando la documentazione prevista dai Regolamenti comunitari o dai singoli accordi.
Le cure di altissima specializzazione all’estero sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale, in via eccezionale, per prestazioni che non siano ottenibili nel nostro Paese tempestivamente o in forma adeguata. Esse debbono essere preventivamente autorizzate dalla ASL di appartenenza.
Per maggiori informazioni si rimanda al sito web del Ministero della Salute, che ha la competenza in materia.
Il lavoratore italiano inviato, residente in Slovacchia, può chiedere all'INPS di competenza il modello A1 in base al quale richiedere successivamente alla propia ASL il modello S1 che può poi consegnare all'ente sanitario nazionale slovacco che provvede infine a rilasciare la tessera sanitaria slovacca che dà diritto all'assistenza sanitaria pubblica.


ASSISTENZA ECONOMICA
La Sezione consolare può, compatibilmente con i fondi disponibili, erogare al cittadino italiano residente nella propria circoscrizione consolare e che si trovi in situazione di comprovata necessità, un sussidio avente carattere di assoluta eccezionalità.
Al cittadino italiano residente in Italia o in altra circoscrizione consolare, che si trovi ad affrontare difficoltà economiche impreviste e che non possa avvalersi dell’aiuto di familiari o terze persone (per esempio attraverso società abilitate al trasferimento di contanti), può essere concesso un prestito, che l’interessato si impegna a restituire all’Erario.


96