Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CORONAVIRUS: MISURE RIGUARDANTI IL TRASPORTO MERCI TRA ITALIA E SLOVACCHIA

Data:

10/03/2020


CORONAVIRUS: MISURE RIGUARDANTI IL TRASPORTO MERCI TRA ITALIA E SLOVACCHIA

Le disposizioni urgenti decise ieri dal governo slovacco impongono poi tra l’altro l’obbligo di autoisolamento domestico per chiunque, proveniente dall’Italia, entri nel territorio della Slovacchia. Sono state disposte sanzioni sia in Italia che in Slovacchia per chi non ottempera agli obblighi. Rimane tuttavia possibile muoversi per ragioni indifferibili e urgenti di lavoro e personali.

Per il settore degli autotrasporti è stata predisposta una deroga, che permette agli autisti di mezzi pesanti di entrare e uscire dal territorio italiano, e di entrare in Slovacchia proveniendo dall’Italia. La circolazione di tali persone è comunque limitata all’attività di consegna o ricezione delle merci. I conducenti non devono uscire dal veicolo e devono essere dotati di dispositivi medici di protezione (mascherine, guanti). Se lo scarico o il carico delle merci richiede di scendere dal veicolo, è necessario rispettare una distanza di sicurezza di 1 metro dalle altre persone. La documentazione di trasporto deve essere gestita elettronicamente.

Come informa Česmad, l’associazione dei vettori su gomma internazionali della Slovacchia, i conducenti che si recano in Italia devono compilare un modulo di autocertificazione da presentare in caso di fermo e controllo da parte delle autorità italiane di polizia. Nel modulo vanno indicati i dati personali del conducente, la descrizione del percorso (da – a) e una dichiarazione con cui confermano di essere consapevoli che l’area in cui entrano è potenzialmente fonte di infezione. Sul sito è disponibile la versione italiana del modulo da compilare e una corrispondente versione informativa in slovacco. Maggiori informazioni sul sito di Česmad https://www.cesmad.sk/clanok/2937-pokyny-pri-ceste-do-talianska .


603